un canale nel delta del Nilo

“agnosco veteris vestigia flammae”

Didone

Virgilio : Eneide libro IV°

 

Note dell’autore.

Perché mai ho voluto scriverlo!

Quando avevo iniziato a scrivere questo romanzo, in realtà ero un po’ frustrato dalla difficoltà di trovare un editore e quindi avevo preso in considerazione l’idea di fare una serie di romanzi a sfondo storico, che fossero adatti ad un ampio pubblico di lettori, qualcosa di semplice e di leggero, piacevole da leggere.

Qualcosa che vagamente richiamasse le fictions televisive, quelle che vanno in onda in prima serata. Il protagonista l’avevo inventato molti anni prima quando ancora lottavo con l’analisi infinitesimale, ma poi l’avevo sepolto in fondo al mare. Quando l’ho ripreso per prima cosa gli ho cambiato il nome.

L’incipit del romanzo suonava così: “Il vero cognome di Luca Falerno era Nigra ...” forse perché, senza volerlo avevo fatto una proiezione di me stesso ed intendevo dire che Luca Falerno era un mio lontano cugino che emergeva dal passato. Forse Luca Falerno avrebbe potuto vivere lui, quelle avventure che magari tutti sogniamo quando siamo giovani ed una qualche regista tipo Cinzia T.H. Torrini, un giorno ne avrebbe potuto fare un sequel.

 

Di cosa mi sono messo a raccontare.

Il romanzo aveva iniziato a girarmi in testa, tanti anni fa, durante il mio primo viaggio per lavoro in Egitto. Quella volta soggiornavo al Cairo all’hotel Marriott che è stato realizzato nella residenza a quel tempo voluta dal Khedivè Ismail per ospitare l’imperatore Napoleone III° e l’imperatrice Eugenia. Dopo le visite ai clienti per cercare di convincerli ad installare i nostri economizzatori nelle loro centrali termoelettriche, tutto le sere rientravo in albergo, cenavo solo e poi, mentre centellinavo un po’ di whisky, mi annoiavo a morte. Passeggiavo in quelle belle sale e più volte passavo sotto il ritratto della bella imperatrice Eugenia, che bionda ed altera guarda gli ospiti del Marriott da un corridoio. Però, dopo quei passi, dovevo riuscire a prendere sonno, per essere di nuovo pronto a riprendere il combattimento la mattina successiva.

vista del mare alle porte di Damietta

Con gli occhi della mente ho cominciato a vedere più da vicino chi si aggirava in quelle sale nel novembre del 1869 e gli ho aggiunto Luca Falerno. Quindi il romanzo utilizza come cornice storica l’inaugurazione del canale di Suez. Alcuni personaggi sono stati presi dalla storia, uno era anche un lontano parente di mia nonna materna. Altri sono stati aggiunti per dare corpo al racconto.

Mentre scrivevo, ridacchiavo tre di me, ricordando un tema fatto in prima liceo che mi era valso un commento del mio professore di italiano: <<Rizzi, forse hai fatto un po’ di confusione, però ...>>

Così tutti i personaggi sono poi stati un po’ rimescolati ed infilati in un racconto solamente frutto di fantasia dell’autore. Anche qui compare una Monique!

Spero che nessuno, specialmente se professore di staria, me ne voglia, o almeno che nessuno me ne voglia troppo.

 

Dare un ritmo al racconto.

Ho cercato di dare un ritmo veloce al racconto come si può dedurre dall’indice che riporto qui sotto.

 

Prologo in Europa.

Prologo in Egitto.

Il primo giorno.

La notte del primo giorno.

Il secondo giorno.

La notte del secondo giorno.

Il terzo giorno.

La notte del terzo giorno.

Il quarto giorno.

La notte del quarto giorno.

Il quinto giorno.

La notte del quinto giorno.

Il sesto giorno.

La notte del sesto giorno.

Il settimo giorno.

La notte del settimo giorno.

L’ottavo giorno.

La notte dell’ottavo giorno.

Il nono giorno.

La notte del nono giorno.

Il decimo giorno.

Epilogo a Suez.

Epilogo ad Assab.

Epilogo a Mondragone.

 

E’inutile ricordare che tutti gli editori a cui avevo mandato il manoscritto, non avevano risposto oppure avevano cortesemente riposto che sì, il romanzo magari era bello, ma loro non erano interessati. Uno però lo ricordo in particolare, mi rispose che il romanzo mancava di un ritmo che fosse sufficientemente incalzante.


Avviso ai naviganti.

Se qualcuno, navigando in rete, si imbatterà nel mio sito ed incuriosito vorrà leggere questo romanzo me ne faccia richiesta. Volentieri glielo invierò gratuitamente!


Design by Penzieri, Programmer by Look@
Look@